Loading...
Storia 2018-04-27T12:51:57+00:00

STORIA DI UN’IMPRESA FAMIGLIARE

Giovanni Olivero, nato nel 1890, è stato un pioniere dell’innovazione.

Grazie alle sue intuizioni e alla sua tenacia è iniziata una storia affascinante, un’avventura imprenditoriale che ancora continua.

Il racconto inizia in un’epoca di grandi cambiamenti.

Siamo nei primi anni del XX secolo e una generazione intraprendente di italiani capisce che ormai la creazione artigianale, che pure è stata il sostegno dell’economia e da cui è nata la qualità dei processi produttivi, non è più sufficiente a soddisfare i bisogni di un mondo che cambia.

history

Il passaggio a una produzione che è dapprima semi industriale e poi realmente seriale, avviene in modo meditato e consapevole, senza balzi in avanti troppo arditi, ma con la certezza che solo nel cambiamento ci potrà essere futuro.
Nel 1908, il giovane Giovanni Olivero, nato in una famiglia piemontese di falegnami, ma rimasto presto orfano di entrambi i genitori, si lancia, con il fratello Francesco, in un progetto audace: acquistare una piccola segheria a Sommariva Bosco in provincia di Cuneo.

Non è una segheria come le altre: è la prima segheria elettrica della zona.

falegnameria
famiglia olivero

Sono anni dinamici e la domanda legata alla nascita dell’industria ferroviaria e automobilistica è in continua crescita.
 È proprio la nuova e moderna segheria Olivero a fornire le parti in legno necessarie a completare vetture e carri ferroviari che vengono poi assemblate nelle officine di Carmagnola e Savigliano.
Per uno spirito lungimirante la prima regola è non accontentarsi mai: ed ecco che alla produzione per veicoli si affianca la fabbricazione di imballaggi per frutta e verdura che trovano una grande risposta nel Sud Italia.
La piccola segheria delle origini non basta più e già nel 1911, dopo soli tre anni dagli esordi, i fratelli Olivero acquistano un terreno dove poter costruirne una più grande e in grado di soddisfare le nuove richieste del mercato.

Oggi la fabbrica è ancora lì, a testimonianza di come le radici con il passato siano alla base dei successi di oggi.

Viene la Grande Guerra, sono tempi difficili, ma già negli anni immediatamente successivi la produzione della segheria si amplia: pavimenti, travature, listelli per tetti in abete e rovere, forniture di traversine per binari e tavoloni per le Ferrovie dello Stato, imballaggi in pioppo. Sono gli anni del grande salto produttivo: ormai i committenti sono la grande industria e la distribuzione e la famiglia Olivero è pronta a un nuovo cambiamento.

Nel 1937 Giovanni intuisce che ridare impulso alle sue attività serve qualcosa di nuovo, e questo “qualcosa” sono i legnami compensati, una delle più grandi innovazioni del Novecento nel campo della falegnameria. Per far questo è necessario un nuovo investimento: una sfogliatrice, macchina che all’epoca rappresenta l’avanguardia e di cui esistono solo pochi esemplari in tutta Italia.
Si passa anche attraverso momenti difficili. La sospensione della produzione durante Seconda Guerra Mondiale, incendi e allagamenti, ma niente riesce a rallentare la crescita degli Olivero.

azienda
azienda

Nel 1969 viene creato un nuovo impianto per la produzione di anime e pannelli listellari, una produzione di alto livello che apre nuovi mercati internazionali.
Ma, coerentemente alla storia aziendale, non ci si può certo accontentare dei già numerosi successi: si sviluppa un’attività di importazione di legnami resinosi ed esotici, si esce dal settore strettamente produttivo dando vita a un’attività per la concessione dei beni in leasing, si lanciano negozi di bricolage e fai da te.

Flessibilità, creatività, capacità di rischiare imprese sempre nuove, investimenti sapienti: ci sono molte chiavi nel successo dell’azienda Olivero, un esempio raro di coerente adattabilità, che dà il via ad un nuovo progetto: il brand Brains and Partners.

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre ultime novità e quelle del settore